Quando: Domenica 3 Luglio 2011

Luogo: Madonna del Monte (Genova S. Fruttuoso)

Appuntamento dalle ore 10,30

Programma: ore 11 per chi lo desidera S.Messa (in alternativa le famiglie potranno farsi compagnia e far giocare i bambini (di tutti i colori) nel parco.

Ore 12,30 Pranzo tutti insieme nel refettorio del convento : ognuno potrà portare (dovrà) qualcosa da condividere.

Ore 15 mentre i bambini di cui sopra potranno farne di tutti i colori nel parco i grandi parleranno un po’  (senza esagerare) dell’anno appena passato e metteremo insieme le basi per il prossimo anno sociale.

(Per questioni organizzative si chiede di confermare la presenza a mezzo mail a Giovanni e Maurizio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

 

Commenta (0 Commenti)

“IL SISTEMA DI WELFARE: TRA TAGLI E ASSENZA DI LIVEAS”

Contributo del “tavolo nazionale di collegamento affido”
al Convegno CNSA – 4 marzo 2011

Documento 1

Documento 2

In occasione della Conferenza Nazionale sulla Famiglia – tenutasi a Milano nel mese di

novembre u.s. – abbiamo avuto modo di approfondire e condividere i contenuti e le proposte

sintetizzate nel documento denominato “10 punti per rilanciare l’AFFIDO FAMILIARE in Italia”.

In tale documento - peraltro presentato ampiamente nello specifico gruppo previsto alla

suddetta Conferenza nazionale –

questioni irrinunciabili per rendere esigibile il diritto di ogni minore a crescere in una

famiglia, affermato dalla legge n. 184/1983 e s.m., che ha previsto le seguenti e priorità di

intervento:

Commenta (0 Commenti)

Infanzia, anniversario Convenzione:
Gruppo CRC, 155 raccomandazioni per dare piena
attuazione ai diritti dei bambini e degli adolescenti presenti in Italia


Dalle principali Istituzioni del Paese, a partire dalle Presidenza della Repubblica, sono
numerosi i messaggi inviati al Gruppo CRC

Scarica e leggi il comunicato stampa

Commenta (0 Commenti)

Nella giornata di ieri e nella giornata odierna molte testate giornalistiche parlano della sentenza della cassazione che suggerisce al legislatore a rende possibili le adozioni anche a chi non è in coppia "con le dovute cautele".

Come Batya riportiamo la lettera inviata da Giovanni a titolo personale ma che sottoscriviamo volentieri.

Egregio Direttore,
 
ho letto con attenzione l'articolo che ha pubblicato e debbo dire che, pur essendo scritto con molta correttezza (del che non dubitavo), tende a trarre in inganno il lettore poco attento ed altrettanto poco informato.
 
In realtà l'Adozione in casi particolari (ex art. 44 della Legge 184/83 e ss.mm.) ha da sempre aperto le adozioni a tutti purché ci sia "l'esclusivo interesse" dei minori. In realtà non pochi erano i Tribunali per i Minorenni che a questo tipo di adozione (non legittimante) facevano poi seguire una Adozione Legittimante (e quindi piena) perché il principio dell'interesse del minore portava a quello.
 
Mentre è ben vero che nell'articolo tutto questo (o almeno la prima parte sui "casi particolari") è scritto, è possibile che il titolo "Adottare da single, la Cassazione apre" trae in inganno, tant'è che nel sondaggio la percentuale dei sì supera l'80%. 
 
Lei mi risponderà: 'ma se la maggioranza vuole così...' ed io le potrei rispondere: "la maggioranza che ha espresso la propria opinione è formata esclusivamente di adulti, ma cosa ne pensano i bambini?'.
 
Non è solo il Vaticano ad esprimere dei legittimi dubbi ma tutti coloro che sono "dalla parte dei bambini", laici in testa. In Italia non c'è nessun bambino abbandonato o orfano che è costretto a vivere senza famiglia. Per ogni bambino adottabile ci sono 20 famiglie (formate da un papà ed una mamma) disponibili ad accoglierlo. Senza urtare la sensibilità di nessuno e nel rispetto delle opinioni di tutti vorrei chiederle: "a chi farebbe piacere nascere già orfano di uno dei genitori?"
 
Grato dell'attenzione la saluto cordialmente.

Commenta (0 Commenti)

Scarica Volantino 

Carissimi amici,  
ogni anno organizziamo, prima dell’estate, un fine settimana di formazione e condivisione fra noi e, come le altre volte, abbiamo cercato un posto dove poter fare le nostre attività in tranquillità ma anche una localizzazione dove i bambini e chi non partecipa alla parte formativa possono avere delle alternative.

 

Quest’anno abbiamo pensato di vederci a

Villanova d’Albenga (Sv) e Peagna di Ceriale

sabato 26 e domenica 27 giugno

per un Seminario residenziale in cui parleremo di

“Cosa significa essere Associazione di Accoglienza”

Commenta (0 Commenti)

LUNEDI’ 20 DICEMBRE 2010 ALLE ORE 9 DAVANTI ALLA REGIONE LIGURIA IN VIA FIESCHI (GENOVA)
SI DISTRIBUIRA’ IL VOLANTINO ALLEGATO
Serve la mobilitazione di TUTTI. Chi puo’ venire ?



IL PRIMO DIRITTO DI OGNI BAMBINO È DI CRESCERE NELLA PROPRIA FAMIGLIA
Ci
sono purtroppo molte bambine e molti bambini che, per i motivi più diversi, non possono
godere appieno di questo diritto ed è per questo che è stato istituito L'AFFIDAMENTO
FAMILIARE. Nella nostra città ci sono diverse centinaia di questi ragazzi che vivono in famiglie
affidatarie o in Case Famiglia e Comunità sostenute dai Servizi Sociali del Comune.

UN NUOVO ABBANDONO. La situazione però sta cambiando … IL COMUNE DI GENOVA TAGLIA GLI
PSICOLOGI e questo rappresenta UN NUOVO ABBANDONO per i bambini a noi affidati che
hanno già sofferto o soffrono tutt'ora di una situazione di abbandono. Agli occhi delle famiglie
affidatarie, che offrono la loro disponibilità per aiutare questi bambini, pare che una così
devastante decisione sia assunta con UNA INCONCEPIBILE LEGGEREZZA e, certamente, senza
tener conto che tale situazione va a ricadere su chi non ha forza per difendersi.

PROMESSA MANTENUTA. L'Assessore Roberta Papi il 7 dicembre aveva promesso, tramite
una intervista a Primocanale, che ci avrebbe incontrato e il giorno 15 dicembre ha mantenuto
la promessa: in una sala gremita al Matitone ci ha spiegato come le normative europee e
italiane abbiano costretto l'amministrazione comunale a tagliare i 32 professionisti e a
trasferire a 9 nuovi psicologi dell'ASL la gestione del servizio psicologico per l'affido.
Naturalmente VERIFICHEREMO quanto affermato durante l'incontro.

NESSUNA GARANZIA. Purtroppo nell'incontro non abbiamo ricevuto alcuna di quelle
GARANZIE DI CONTINUITÀ del servizio psicologi da noi chieste a nome dei bambini in affido.

NUOVA PROMESSA. Durante l'incontro del 15 dicembre l'Assessore Roberta Papi ci ha fatto
una nuova importante promessa. Organizzerà entro il 31 dicembre un nuovo incontro a cui
parteciperanno anche le altre parti interessate, tra cui i vertici dell'ASL e della REGIONE LIGURIA

ANDIAMO AVANTI. Avete già potuto constatare che siamo usciti sui media locali:
continueremo a informare la popolazione, fortemente incoraggiati dal SOSTEGNO DELLA
DOTT.SSA ANNAMARIA FAGANELLI, GARANTE REGIONALE PER I DIRITTI DEI MINORI, che ha
dichiarato il 16 dicembre: “Nella mia qualità di Garante dei Diritti dei Minori non posso che
associarmi alla protesta delle famiglie affidatarie per la progettata soppressione del Servizio
Psicologico presso le ATS.”

STIAMO CRESCENDO.
La nostra azione ha già superato i confini della città: il 16 dicembre si
sono uniti a noi l'Associazione Progetto Famiglia di Sanremo e CO.FA.MI.LI (Coordinamento
delle Case Famiglia per Minori della Liguria).

Le famiglie affidatarie, le case famiglia (*) e le associazioni (**)
di Affidamento.net

* Attuali Case Famiglia di affidamento.net: Casa Famiglia su Base Professionale “La Piuma” // Casa
Famiglia su Base Professionale “Betania” // Casa Famiglia su Base Volontaria “La Pianticella di
Francesco” // Casa Famiglia su Base Volontaria “Arcobaleno” // Casa Famiglia su Base Volontaria “Fratello
Sole e Sorella Luna” // Casa Famiglia su Base Volontaria “Lorien”

** Attuali Associazioni di affidamento.net: Associazione “A Braccia Aperte” Onlus // Batya –
Associazione per l'accoglienza, l'affidamento e l'adozione // Associazione “La Dimora Accogliente” Onlus //
Associazione “La Piuma” Onlus // Associazione Comunità “Papa Giovanni XXIII” Onlus // Associazione
Progetto Famiglia di Sanremo // CO.FA.MI.LI Coordinamento delle Case Famiglia per Minori della Liguria

Sito: www.affidamento.net – E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)